Progetti

Progetti in attesa di pubblicazione.

Per le edizioni dell’ Ordine dei Serpenti del Tunnel al seguito di un ispirazione sono al lavoro su un trattato introspettivo sull’ uomo. Mentre mettevo nero su bianco le mie teorie mi sono accorto che facendo il frattale elementale dell’ uomo per similitudine mi sono avvicinato molto a quello che gli alchimisti chiamano uovo filosofale. Penso di finire lo scritto per i primi mesi dell’ anno nuovo, rimanete sintonizzati un caro saluto.

La dualità è uno stato basico essenziale per passare dallo stadio comune di schiavitù indotta a quello consapevole autogestito.
In questo trattato autoanalitico dell’ esperienza virtuale chiamata esistenza terrena prenderemo sotto esame le componenti ed il funzionamento dell’ uomo immerso nella dualità, raggiungeremo l’annullamento delle illusioni autoindotte sino ad arrivare alla vera natura dell’ essere umano, sino alla riunificazione dei componenti, sino al ritorno all’ unità. Il ritorno alla Veritas ci porterà a riscoprire la nostra vera volontà, pura ed esente da condizionamenti legata alla scintilla divina che l’uomo comune può soltanto intuire ma mai comprendere.

LA CONOSCENZA NASCE DALL’INTERIORE COME DAL SEME SI SVILUPPA LA PIANTA. 

La natura in eterno crea, senza accrescere o diminuire la sua capacità. L’anima è a ciascuno intima forza plasmatrice ed essa stessa come materia determina se stessa dall’interno, come la chiocciola per un proprio impulso si allunga, si agglomera su se stessa in una massa compatta e non offre così alcuna immagine di sé, ma tosto fa rispuntare sulla fronte le piccole corna, fa emergere la testa, si fa vedere e si mostra nella forma di un verme, dopo aver allungato l’agile corpo, quasi sgomitolandolo dal centro. Così lo spirito artefice del seme, che muove dal profondo centro, la natura efficiente, l’artefice della materia presente, il trascinatore, il modellatore, l’ordinatore non sono altro che l’intimo motore.

De immenso et innumerabilibus, seu de universu et mundis.

-|- SOTTO PADRONE EBOOK -|-

“Chiunque giunge presso un tiranno diviene schiavo di lui,
anche se vi sia giunto come uomo libero.”
Eschilo

Il libro narra la storia di un giovane italiano costretto dalle avversità e dalla società odierna ad entrare, prematuramente, in quello che comunemente viene chiamato mondo del lavoro. Le vicende riguardano una parte di me che ora mi sembra così lontana, ma non posso negare i benefici dell’età della carne, l’esperienza maturata in questo squarcio di vita mi aiuta a capire realmente chi sono ora.

“Da poco Claudia Schiffer aveva portato scandalo nel mondo dell’ islam mostrando pubblicamente un bustino con su ricamato un versetto del Corano, Frank Corder cercava di schiantarsi con un aereo contro la Casa Bianca e Frank Sinatra si esibiva nel suo ultimo concerto dal vivo. Alla fine del 1994 mentre nasceva il partito di forza italia Matteo Renzi intascava i primi soldi facili alla Ruota della Fortuna di Mike Bongiorno, l’anno seguente Ebay vedeva la luce. Nel mentre in seguito al decesso del padre il piccolo Giorgino, insieme alla madre ed al fratello più piccolo di dieci anni, si ritrovò nel dover ricominciare una nuova vita. Dopo aver passato mesi a vivere da clochard, dormendo all’aperto o in alberghi abbandonati, nella timida speranza di rimanere attaccato agli amici, di continuar a vivere un infanzia spensierata, giunge l’ ora di entrare attivamente nel mondo del lavoro. La stella del dovere risplende alta sul tema natale di Giorgino, quindi il giovane non ebbe difficoltà ad entrare nella ruota tritatutto dell’ industria moderna, pregno di volontà e voglia di sacrificio.”

Il contenuto di questo libro non è altro che uno storico di esperienze lavorative, partiremo da metà degli anni novanta fino a giungere e superare il primo decennio degli anni duemila. L’importante è lavorare, l’importante è portare i soldi a casa, questo si dice ancora oggi dalle mie parti. Il nostro stato sociale e persino la nostra essenza è valutata, a torto, dal lavoro che facciamo. La famiglia spezzata si ricongiunge in un paesino di cinquecento anime. Giorgiono finalmente trova il suo primo lavoro in regola, ed è da qui che partirà la nostra storia.